A.P.D. Noi team Bovolone

Contratture

 

CONTRATTURE

 

 La contrattura non è una malattia, ma è un sintomo di varie affezioni muscolari o di altra natura.

CAUSE :La causa principale di una contrattura è l'intossicazione muscolare, conseguente al

funzionamento del muscolo in condizioni sfavorevoli, per un tempo più o meno prolungato.

SINTOMI: Dolore in corrispondenza del muscolo in questione accompagnato da indurimento e gonfiore.

Il dolore si presenta dopo la prestazione sportiva, spesso dopo la doccia. Lo stato di contrazione può

essere valutato tramite palpazione del muscolo interessato.

CURE: Riposo attivo per 2/3 giorni, massoterapia, impacchi caldo-umidi, somministrazione di farmaci

miorilassanti.

 

LESIONI MUSCOLARI

 

Le lesioni muscolari possono essere provocate da un trauma diretto o da un trauma indiretto.

CAUSE TRAUMI DIRETTI: I traumi diretti sono causati da contusioni.

SINTOMI TRAUMI DIRETTI: Nei traumi diretti il dolore compare subito dopo la situazione traumatica. Vi può essere tumefazione per edema dei tessuti muscolari e perimuscolari. Nelle lesioni più gravi vi è anche la formazione di un ematoma più o meno voluminoso. Per valutare l'entità del danno muscolare, in assenza di dolore, si procede a palpazione muscolare. L'integrità della forma muscolare

indica assenza di lacerazioni e interruzioni delle fibre muscolari. La presenza di un solco denuncia la presenza di rotture, più o meno estese, del muscolo.

CAUSE TRAUMI INDIRETTI: I traumi indiretti possono essere provocati da un allenamento scorretto, da un allenamento insufficiente, dall'età del soggetto, dallo stato di affaticamento

muscolare, dall'ipertono muscolare, dal freddo e dall'umidità.

SINTOMI TRAUMI INDIRETTI: Nei traumi indiretti la sintomatologia differisce a seconda del tipo di lesione muscolare. Queste lesioni (comunemente denominate strappo, stiramento, ecc.) sono distinte

in elongazione, distrazione e rottura muscolare. Nell'elongazione, il dolore è acuto e improvviso e interessa una porzione del muscolo abbastanza ampia, ma spesso ha un'entità modesta e consente la

prosecuzione delle attività sportive. La remissione della sintomatologia avviene mediamente in meno di una settimana. Nella distrazione il dolore, simile a una pugnalata, impedisce la prosecuzione dell'attività sportiva e causa delle impotenze funzionali. Non recede con il riposo. La palpazione muscolare, se il

danno non è troppo in profondità, permette di evidenziare una zona muscolare ben circoscritta, molto dolente e infiltrata. L'impotenza funzionale del muscolo dura mediamente 1-4 giorni. Nella rottura

muscolare oltre al dolore immediato e all'impotenza funzionale muscolare è presente una tumefazione per ematoma e la palpazione permette di localizzare il solco tra i monconi muscolari.

CURE

Ematoma: ghiaccio e riposo per 8-15 giorni (casi lievi); svuotamento, ghiaccio e riposo per 15 giorni (casi media gravità); svuotamento chirurgico, drenaggio e riposo per 1 mese (casi gravi).

Elongazione: riposo attivo per 3-4 giorni, massoterapia, applicazione locale di farmaci antiflogistici e somministrazione di miorilassanti.

Distrazione: riposo assoluto per 2-3 giorni; ghiaccio per le prime 24 ore, quindi impacchi caldo-umidi, laserterapia, miorilassanti, pomate antinfiammatorie e antiedemigene; rieducazione dopo 10-15 giorni e ripresa degli allenamenti, in media dopo 3 settimane.

Rotture: riposo assoluto per 3 settimane, ghiaccio per i primi 2-3- giorni, impacchi calcdo-umidi,

laserterapia, farmaci antiflogistici e miorilassanti; rieducazione dopo 30-40 giorni.

 

Vista posteriore dei muscoli scheletrici (Da Gray's muscle pictures)

 

 

Contratture

I nostri partner